Skip to content

maturità 2017 – 1

21 giugno 2017

Slogan e hashtag ggiovanilistico (#NoPanic) a parte, come al solito diamo uno sguardo alle tracce (traccie? trecce?) di oggi (ufficialmente pubblicate qua).

L’analisi del testo proponeva una poesia di Giorgio Caproni, autore certamente non toccato dai ggiovani, e tra l’altro non si trattava di un estratto dalla sua opera meglio riuscita (Il passaggio di Enea) ma di una delle sue ultimissime cose, pubblicata postuma; il tema è un ecologismo fastidiosamente anticapitalista (E chi per profitto vile / fulmina un pesce, un fiume, / non fatelo cavaliere / del lavoro – che fulmina fosse un verbo era spiegato in nota, non si sa mai), impreziosito da qualche rima interna (vasto / guasto) e da una metrica certamente libera ma con spunti tradizionalisti (veniva esplicitamente chiesto di individuare un enjambement! – argomento sul quale ormai sappiamo tutto). Praticamente siamo dalle parti di Eppure soffia di Pierangelo Bertoli. ORRORE.

A confermare l’andazzo, ecco che il primo argomento per il saggio breve era davvero LA NATURA, cioè la cosa più banale che trionfa di solito nelle tesine scopiazzate da internet. Gli spunti erano quasi tutti ottocenteschi (Turner, Leopardi, Foscolo), con un paio di spunti impressionistici di Pascoli e di Montale (de I limoni è stata presa una strofa idilliaca, evitando quella successiva e certamente più problematica: talora ci si aspetta /
di scoprire uno sbaglio di Natura). L’anno prossimo mi aspetto IL TEMPO.

La traccia di ambito socio-economico aveva come tema Nuove tecnologie e lavoro e proponeva tre testi, dei quali due schierati (più o meno uno pro e uno contro) ed un terzo inutilmente interlocutorio. Quella contro l’automatizzazione del lavoro è la nuova battaglia populista, quindi è bene che i ggiovani comincino a rifletterci, anche se temo che i testi del dossier non fossero all’altezza.

Confusa la traccia su Disastri e ricostruzione: si richiama prima la ricostruzione postbellica di Montecassino come immagine del boom degli anni ’50 (vitalità di un’Italia appena uscita dal conflitto), poi l’alluvione di Firenze ed un brano de Il principe di Machiavelli (se ne parlava qua), in cui però il riferimento ai fiumi che straripano è METAFORA del ruolo della Fortuna nelle vicende umane, per cui non si capisce bene cosa c’entri.

L’ambito tecnico-scientifico proponeva tre testi sullo sviluppo della robotica (con quindi sconfinamento nella traccia socio-economica), senza spiegare bene cosa volesse da noi.

Il tema storico era sul boom economico degli anni ’50-’60 e, visto che offriva due testi per avviare la riflessione, non è chiaro in cosa fosse diverso dal saggio breve.

Il tema di ordine generale era una cosa strana su progresso/crescita che avrebbe fatto inorridire Pasolini.

Sarà che invecchio, ma queste tracce mi paiono davvero le peggiori degli ultimi vent’anni. Le salva solo una curiosa presenza di espressioni latine (Res amissa in Caproni, etiam in Machiavelli, il succisa virescit di Montecassino sono le prime che noto).

Speriamo bene per domani, con Latino (Liceo Classico) e Lingue Classiche (Liceo Classico Europeo)…

PS

Avrete notato che in calce all’ultimo foglio c’è la curiosa istruzione per cui Non è consentito lasciare l’Istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema. Questo perché, se nella scuola non dovessero funzionare le fotocopiatrici, la commissione è tenuta a dettare i temi. Sappiate inoltre che nel caso estremo che il sistema informatico imploda e non arrivino le tracce, la commissione stessa è tenuta ad elaborarle seduta stante #DuraLexSedLex

 

Annunci
One Comment leave one →
  1. 28 giugno 2017 2:17 PM

    Il problema non è se le fotocopiatrici funzionano, ma se c’è carta disponibile.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: