Vai al contenuto

bash, abusing, victimize within the scheme

9 marzo 2019

Vedere Leaving Neverland non è esperienza piacevole, perché la cosa trasuda di morbosi particolari (che paiono uscite dal manuale del perfetto pedofilo) con cui due adulti – che, va ricordato, testimoniarono in tribunale a suo tempo che non vi era stato mai nulla di ‘inappropriato’ nei loro rapporti con Michael Jackson – raccontano ora come invece sarebbero stati per anni sessualmente molestati dal cantante, senza che nessuno si fosse accorto di niente, in un miscuglio di ingenuità o bieco cinismo da parte di genitori che erano chiaramente interessati a far avanzare la ‘carriera’ di bambini prodigio, che, prima ancora di arrivare a MJ, a cinque anni erano già sotto la luce dei riflettori.

La più ovvia critica al documentario è che è totalmente sbilanciato sul punto di vista delle due dichiarate vittime e non va quindi visto come un’indagine sulle accuse in cui a suo tempo MJ fu coinvolto (non c’è spazio per la difesa, se non per uno spezzone di un’intervista ad uno degli avvocati di MJ che esprime dubbi sulla tempistica di queste nuove accuse – emerse intorno al 2013, quando i due intentarono una causa contro l’estate di MJ, causa immediatamente respinta senza entrarne nel merito per scadenza dei tempi), cosa che comunque non ne inficia l’impatto.

Rispetto alla vicenda – in parte analoga – di R Kelly, è certamente problematico il fatto che le accuse siano rivolte non ad una persona che ha la possibilità di difendersi ma ad un artista scomparso ormai da dieci anni, la cui difesa può essere solo affidata ad una massiccia campagna di PR che rischia alle volte di scivolare nel pericoloso giochino di attaccare a livello personale l’accusatore.

E in tutto questo resto sempre perplesso di fronte a famiglie che lasciano che un bambino di 7 anni vada ‘a dormire da Michael Jackson‘, come resterei perplesso se lo lasciassero andare a dormire anche dalla persona più insospettabile del mondo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: