Vai al contenuto

trolling snowflakes

16 settembre 2021

In preda a conclamate difficoltà nel tornare alla narrativa, Bret Easton Ellis si è dato alla ‘saggistica’, raccogliendo le sue riflessioni – divise per temi, da twitter alla letteratura, dal suo interesse per il cinema alla cultura pop – in White.

Purtroppo, il gusto del politicamente scorretto lo sta portando verso quella sottile linea che va da un editoriale de Il Foglio a diventare Milo Yannopoulos, cosa che un po’ diverte un po’ spiace, soprattutto quando i pochi passi propriamente narrativi del libro, come la descrizione della sua giornata dell’11 settembre 2001, confermano il fatto che sia comunque il più grande scrittore della sua generazione.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: