Vai al contenuto

xxxix

6 settembre 2021

A me pare inverosimile che, con tutto quello che è successo nelle prime due stagioni, non solo vi sia gente ancora iscritta al Liberty High ma anche che vi sia gente che ci si trasferisca (non è che abbiano cominciato a studiare, eh: citano due volte “matematica”, una volta “storia” e pare facciano “robotica”).

Anyway, la nuova arrivata (e voce narrante della terza stagione di 13) è Ani (sospendiamo il giudizio se sia una simpatica ragazza con accento inglese o una sociopatica con mania del controllo incapace di farsi gli affari suoi e che improvvisamente diventa la migliore amica di tutti) e la serie si trasforma subito in una sorta di Piccoli Brividi o Geronimo Stilton, con lei e Clay che si mettono ad indagare sulla morte di Bryce.

La cosa diventa rapidamente Assassinio sull’Orient Express perché tutti hanno un movente e pochi hanno un alibi e, come le migliori tradizioni del teen drama, fanno tutti cose particolarmente stupide e poi mentono sulle cose particolarmente stupide che hanno fatto, creando un castello di bugie che richiama Mr Ripley senza la capacità di scrittura di una Patricia Highsmith.

Il tutto da dipendenza, ma la stagione decisamente non è piaciuta a molti.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: