Vai al contenuto

splendida / nel suo cupo dolore

1 agosto 2021

Per ragioni squisitamente fortuite, la vicenda tragica di Elettra ci è giunta nella versione di tutti e tre i tragediografi classici, apparendo nelle Coefore di Eschilo e poi nell’Elettra di Sofocle e di Euripide; figlia di Agamennone e Clitemnestra, soffre per l’uccisione del padre, cova un sordo rancore nei confronti della madre (che di quella uccisione è la responsabile, insieme allo “scellerato di professione” Egisto) ed attende sfiduciata il ritorno del fratello Oreste che possa vendicarla, cosa che avviene in tutti e tre i drammi, solo che in Eschilo è notoriamente ingenua nel riconoscere il fratello, in Sofocle è un filino assetata di sangue (“colpisci due volte!”) mentre in Euripide è protagonista di un surreale dramma borghese che ho sempre trovato involontariamente comico (avrà poi una parte anche nell’Oreste di Euripide, ma lì sono tutti un po’ matti, per cui si nota di meno).

Al personaggio – e soprattutto alle sue ricezioni successive – è dedicato l’Elettra di Federico Condello che ne percorre la storia prima nel mondo greco-latino (non c’è granché, escludendo l’Agamennone di Seneca), nel Medioevo e nell’età moderna, con un Novecento (O’Neill, Yourcenaur, Sartre) che, dato che è il secolo del lutto, è anche il secolo di Elettra.

Gli spunti sono molti e purtroppo il lavoro (che richiama ca. 200 opere) è un po’ elenco del telefono ma certamente intrigante per chi si occupa di classici e persistenze varie.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: