Vai al contenuto

cash boxed

8 luglio 2020

Gran parte della carriera di Johnny Cash fu con la Columbia, per la quale pubblicò più di 70 (!) album, per poi trovare nell’ultimo periodo un rinascita artistica, critica e commerciale con l’American Recordings di Rick Rubin.

Ta il 1986 e il 1991 ebbe però un periodo con la Mercury, non particolarmente fortunato, ora raccolto in un cofanetto con 7 dischi che merita comunque attenzione, in particolare per Class of ’55 (che vede Cash celebrare la nascita del rock and roll con i coetanei Jerry Lee Lewis, Roy Orbison e Carl Perkins) e Water from the wells of home (un album di duetti che ospita, fra gli altri, Paul McCartney, Glen Campbell e gli Everly Brothers).

Fa parte del cofanetto anche Classic Cash (1988), un disco in cui re-incise i suoi classici (Get rhythm, I walk the line, Folsom Prison blues etc. ) con arrangiamenti e strumenti moderni (e risultati imbarazzanti), ma qui riscattato da un disco (completamente inedito) di early mixes di quelle stesse sedute di registrazione, che rispettano i brani originali.

Le cose avrebbero preso un’altra strada a partire da The wanderer con gli U2, che, per quanto arbitrariamente compresa nel cofanetto (è del 1993), fa sempre piacere ritrovare:

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: