Vai al contenuto

cooper’s law

21 giugno 2020

La dodicesima ed ultima stagione di The big bang theory vede, com’era prevedibile, tutti i filoni narrativi della serie giungere a lieto fine (ad eccezione del povero Raj – persino Stuart trova una tipa giusta), con Sheldon ed Amy che vincono il premio Nobel per la Fisica e diverse forzature che si poteva anche evitare (basta un pomeriggio di shopping con Raj perché Amy scopra che un cambio di vestiti ed un salto dal parrucchiere la trasformano completamente; appare la figlia di Howard e Bernadette, rovinando il giochino narrativo per cui non la si vedeva mai, esattamente come la madre stessa di Howard; Sheldon si comporta nel discorso finale da essere umano e ciò viene presentato come cosa inaudita, quando è capitato in quasi tutti i finali delle undici stagioni precedenti; i metariferimenti al passato di Sheldon servono solo a passare il testimone a Young Sheldon etc. ).

Alla fine di questi 12 anni (!) la serie resterà certamente un classico d’inizio millennio per la vivace riscrittura del personaggio del nerd e la caterva di riferimenti pop che la infarciscono, anche se, dopo aver notato che, quando i personaggi stanno a tavola a mensa o sul divano di Sheldon con le vaschette in mano, rimestano il cibo con le forchette ma non mangiano mai, uno non riesce a pensare ad altro…

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: