Vai al contenuto

it’s just my little tribute to caligula, darling

17 giugno 2020

Per quanto fatta con pochi mezzi (ricicla spesso spezzoni di altri documentari), la serie L’impero Romano di Netflix continua ad essere divertente come guilty pleasure, anche se non proprio istruttiva.

Dopo Commodo e Giulio Cesare, la terza stagione (la più breve in assoluto, devono aver seguito il mio consiglio) è dedicata al terzo imperatore romano, noto ai più come Caligola.

Figlio di Germanico e quindi fratello dell’Agrippina madre di Nerone, diventa imperatore per scelta di Tiberio (che era indeciso fra lui ed il nipote, Tiberio Gemello) quando ormai il princeps non era molto presente a se stesso e si era ritirato a Capri; dopo qualche mese idilliaco, Caligola comincia a dare segni di squilibrio (persino per la media degli imperatori precedenti e successivi) e passerà alla storia come uno psicopatico cui è difficile attribuire qualche merito.

La serie è, come noto, un ibrido fra un documentario narrato da voci autorevoli ed una fiction (in cui Caligola pare più bonazzo di come altri lo avevano rappresentato o mi ero sempre immaginato) che in quattro puntate raccolta la traumatica infanzia del giovane, la sua ascesa al trono, il suo breve regno (37-41 dC) ed il suo drammatico epilogo (spoiler: è ucciso dai pretoriani), con qualche forzatura narrativa (sappiamo bene che non è Caligola a uccidere Tiberio ed il ruolo di Claudio non mi pare proprio fedele alle fonti) che si poteva facilmente evitare.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: