Vai al contenuto

I’ll do my crying in the rain

3 gennaio 2020

9788806221171_0_0_640_75In tempi di #toxicmasculinity fa piacere leggere Le lacrime degli eroi (Einaudi, 2014) di Matteo Nucci, tutto dedicato agli eroi omerici che passano gran parte del tempo a piangere (piange Achille quando deve cedere Briseide, piange alla morte di Patroclo, piange – più o meno di nascosto – Odisseo qualsiasi persona incontri, in Iliade XVII piangono pure i cavalli e così via).

Non è un saggio accademico (per cui non c’è, per dire, un’analisi puntuale del lessico del pianto in Omero, per la quale Ibs rimanda casomai a questo) ma un elegante racconto/riflessione su Iliade ed Odissea attraverso tre macrotemi (nostalgia, ira e morte), svolti con scrittura elegante e grande dottrina (si parva licet, ricorda alcune pagine di Calasso o di Citati), fra le quali Nucci s’interroga sul valore ultimo delle lacrime sparse, lasciando in sospeso la riflessione iniziale, per la quale, dal quinto secolo in poi, ad un certo punto il pianto divenne indegno di un ‘vero uomo’…

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: