Vai al contenuto

animus, anima, anim*

1 aprile 2019

9788857544410_0_221_0_75A margine dei deliri veronesi, è sempre buona cosa affrontare il tema con gli strumenti della ragione e non, appunto, dell’ossessione paranoica, per cui ho letto Gender, filosofie, teologie di Damiano Migliorini, terza tappa di una ricerca iniziata qui e proseguita qui.

Ma mentre il primo libro era tanto scientificamente e teologicamente rigoroso quanto abbordabile e tutto sommato divulgativo, questo saggio richiede decisamente maggiori conoscenze in ambito di scienze sociali e filosofiche per poter essere apprezzato fino in fondo.

Gran parte del lavoro presenta lo sviluppo storico degli studi di genere e la situazione attuale (e ovviamente, no, non esiste l’ “ideologia gender”) e solo negli ultimi capitoli si affrontano questioni meramente teologiche – è un po’ brusco il passaggio da riflessioni biologiche e scientifiche a concetti come ‘anima’, va detto – in cui scopro che di questioni di genere si occupavano anche i Padri della Chiesa (dovrò approfondire ma a p. 141 pare che Agostino, scivolando pericolosamente nel platonismo, ritenesse che l’anima in quanto incorporea è asessuata mentre il corpo è quello di un vir o di una femina, quasi fosse un accidente in cui ci si incarna) senza arrivare alla leggenda metropolitana per la quale, secondo Tommaso, le donne non hanno l’anima…

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: