Vai al contenuto

they figured it made sense

21 gennaio 2019

5053083142582_0_0_300_75Immagino che Mamma Mia – Here we go again non esista per la complessa e sottile trama narrativa (anche perché, ammettiamolo pure, proprio non si regge in piedi) ma essenzialmente perché ogni escursione nel catalogo degli ABBA è sempre benvenuta.

E visto che il catalogo degli ABBA è sterminato e volendo ci si potrebbero fare almeno un paio di altre mamme mie, questa volta, a fianco di cose celeberrime (Waterloo, Super Trouper, Fernando, Knowing me knowing you), ci sono concessioni anche a cose meno note (Andante andante, When I kissed the teacher).

Spiace solo che il personaggio di Meryl Streep sia morto tra un film e l’altro, per cui l’attrice ci regala solo una piccola – ma pregnante – parte e poi c’è Cher, che pare passare lì per caso e fare, benissimo, la parte di Cher.

La cosa le è piaciuta talmente tanto che poi ha fatto anche un intero album di cover degli ABBA, altra cosa che giustifica l’esistenza di questo film.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: