Vai al contenuto

remoti a turbis

10 luglio 2018

9788842048176_0_0_300_75Credo a partire da qua, ho letto il classico (la prima edizione è del 1986) La vita quotidiana a Ostia di Carlo Pavolini (Laterza, 2010), un testo – meno divulgativo di quanto il titolo faccia supporre – che ricostruisce la storia della cittadina (propriamente una colonia, scopro) partendo dai dati archeologici (anche perché quelli letterari non sono granché, per quanto sia evocata da autori come Agostino, che vi trascorre qualche giornata assieme alla madre Monica in una delle più celebri pagine delle Confessiones o faccia da sfondo al dialogo di Minucio FeliceOctavius) a disposizione degli studiosi (e giova ricordare che meno di metà della pianta originaria è stata portata alla luce, per cui non capisco bene perché non si vada massicciamente di scavi).

I 12 capitoli del libro si muovono tra la storia (Il passato, La ricostruzione, il Declino) e la quotidianità (Il commercio, Le associazioni, Le usanze funerarie, La Religione un ambito in cui Ostia pare città cosmopolita, con templi tradizionali, mitrei ed anche una sinagoga), offrendone un ritratto affascinante, da portare sotto braccio alla prossima visita…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: