Vai al contenuto

boyband 116

29 aprile 2018

Quando non c’era internet non era molto facile scoprire fenomeni latinoamericani che per qualche ragione non passassero in Italia (tipo i Menudo), mentre oggi i CNCO, per dire, sono chiara dimostrazione della globalizzazione ed inattesa prova dell’effettiva popolarità di Laura Pausini fuori dai nostri confini.

Sarò quindi perdonato se solo l’altro ieri ho scoperto i messicani Magneto, il cui più grande successo pare sia stata – nei primi anni ’90 – una versione spagnola di Voyage voyage di Desireless, ribattezzata Vuela vuela e qui in tutta la sua inquietante magnificenza:

Ci sarebbero un sacco di cose da dire sull’esibizione di cui sopra, ma quella che mi pare più eclatante è il fatto che da qui venga la coreografia di Tearin’ up my heart degli *Nsync:

Pare infine che ad un certo punto si siano riuniti e che sappiano ancora la coreografia, cosa che ha del meraviglioso.

 

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: