Vai al contenuto

fearless when we’re young

3 novembre 2017

512sjqhBRHL._SL1200_Continua la ripubblicazione degli album dei Pet Shop Boys e si è arrivati al loro decimo lavoro, Yes (2009), un disco più pop rispetto ai cupi toni di Fundamental.

Il primo singolo, scritto col team di Xenomania, fu Love etc. ma il momento più trionfale dell’intera campagna promozionale fu il medley eseguito ai Brit Awards quando vinsero una sorta di premio alla carriera, con preziose apparizioni di Brandon Flowers dei KillersLady Gaga vestita da teiera:

I singoli successivi furono Did you see me comingBeautiful people ed un EP natalizio (Christmas), che comprendeva una nuova versione di All over the world, il cui video usa materiale del tour legato all’album, Pandemonium (che vidi a Parigi):

Come spesso capita, le cose migliori del disco non furono pubblicate come singoli, tipo More than a dream e soprattutto The way it used to be.

La riedizione di Yes aggiunge due cd di rarità (tra cui Together, l’inedito di un’antologia dell’anno dopo), che comprendono un altro frutto del lavoro con Xenomania, una primitiva versione di The loving kind che sarebbe poi diventata delle Girls Aloud:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: