Vai al contenuto

american dream, shattered

13 ottobre 2017

acrimepAmerican Crime è terminato dopo tre stagioni, essenzialmente perché gli indici di ascolto sono stati al di sotto delle aspettative; il che è stato un peccato, perché la serie ci ha offerto due prime stagioni notevolissime (pregiudizi razziali e religiosi nella prima stagione, violenza sessuale nella seconda), interpretate da un cast superbo.

L’ultima, più breve, stagione non ha avuto un leit motiv coerente ma ha presentato diverse vicende che solo a tratti si sono sovrapposte o sfiorate, passando dalla storia di un’assistente sociale alle prese con una giovane prostituta a quella di un padre che immigra illegalmente negli Stati Uniti alla ricerca del figlio finito a lavorare in una fattoria (l’idea di ‘caporalato‘ non è solo italiana, ovviamente), da un matrimonio in crisi al dramma della tossicodipendenza, quasi sempre senza nulla che si avvicini ad un ‘lieto fino’, con tutte le storture di un sistema che chiaramente non funziona.

Un pugno nello stomaco che è stato importante ricevere.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: