Vai al contenuto

anche nella mischia eleganza c’è

3 ottobre 2017

819TRZl9hML._SY550_La terza ed ultima stagione di The musketeers (qui la prima e la seconda) è ambientata quattro anni dopo la precedente e nel giro di mezza puntata l’esperienza monastica di Aramis giunge a termine ed il moschettiere è pronto a riunirsi ai suoi commilitoni.

A corte Luigi XIII soffre di tubercolosi (ma la chiama tipo ‘peste bianca’) ed ha chiari sospetti che il futuro Roi Soleil non sia proprio suo figlio, mentre i nostri eroi devono affrontare un nuovo nemico nell’inquietante governatore di Parigi (interpretato da Rupert Everett), che si rivelerà un personaggio più complesso del previsto, e l’ancora più cattivo Grimaudcon il consueto e piacevole succedersi di vicende più o meno storiche (dov’è il cardinal Mazzarino?) che hanno fatto di The musketeers una serie che è stato un piacere seguire.

Questi qua sotto erano i BeFour, che c’entrano solo perché la canzone fa ‘tutti per uno e uno per tutti’ e mi pareva meglio di questa melensa cosa fatta a suo tempo da Sting, Rod StewartBryan Adams:

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: