Skip to content

e nessun casaleggio all’orizzonte, per ora

8 agosto 2017

31FO4q26ClL._SX301_BO1,204,203,200_L’arte politica della tragedia greca di Christian Meier non è certamente opera rivoluzionaria, ma ben risponde al suo intento, che è quello di rileggere le tappe essenziali della tragediografia ateniese colla lente della politica dell’epoca, partendo dalla constatazione che la maturità della tragedia greca è contemporanea alla diffusione della prima forma di democrazia occidentale (la parola chiave è isonomia, cioè ‘uguaglianza di fronte alla legge’, più o meno).

Dopo alcuni paragrafi introduttivi (particolarmente interessante quello sulla dimensione rituale/festiva della tragedia), l’attenzione dell’autore si sofferma sulle opere di EschiloSofocle più connotate ‘politicamente’: i Persiani che alludono alla libertà di parola come marcata differenza fra Atene e la corte di Serse, le Supplici (una tragicamente attuale storia di rifugiati), la trilogia dell’Orestea (composta negli anni in cui Efialte esautorava l’Areopago delle sue funzioni eminentemente politiche) e l’antitirannico Prometeo (che Meier legge come soluzione del conflitto vecchio/nuovo); delle sette tragedie di Sofocle Meier presta particolare attenzione all’Aiace (apparentemente una tragedia a-politica, ma che per l’autore presenta invece, nella figura di Odisseo, un nuovo ideale di politica come conflitto e soluzione) e, ovviamente, all’Antigone.

In tutto questo resta enormemente discutibile la scelta dell’editore italiano di citare i versi delle singole tragedie non colla numerazione progressiva cui siamo abituati direi da secoli ma col riferimento alla pagina dell’edizione Einaudi del 1966 (!)…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: