Skip to content

the day before the day after

6 agosto 2017

91FI4G3niJL._SY445_Vedere The Americans (ora sono alla quarta stagione) vuol dire anche ripercorrere i propri anni ’80 collo sguardo di due spie sovietiche negli Stati Uniti di Ronald Reagan, come nell’episodio in cui tutti sono sconvolti dalla visione di The day after, un film per la televisione che immaginava un attacco nucleare su KansasMissouri e che ricordo chiaramente di aver visto con angoscia da bambino (ho anche più vaghi ricordi di aver visto, colla classe alle elementari, un qualche documentario in bianco e nero sui rischi della bomba atomica).

Nella stagione comunque più che di ecatombi nucleari il rischio principale ruota intorno ad un arma batteriologica che i nostri cercheranno di far arrivare in Russia, mentre il mio personaggio preferito resta sempre Paige, che si rende finalmento conto di quanto non sia stata una brillante idea raccontare dei suoi genitori al pastore evangelico del quartiere (a proposito di orrori anni ’80: la pettinatura di pastor Tim). E non ricordavo che quando David Copperfield fece sparire la Statua della Libertà era una grande allegoria dei rischi del comunismo:

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: