Skip to content

eurovision 2017 – 1

9 maggio 2017

Dovrei correggere i compiti di Latino della 3B ma c’è l’Eurovision, quindi i voti dipenderanno dal posizionamento dei miei preferiti, una volta che avrò appurato chi siano (la #bulgaria è nella seconda semifinale, eh).

Intanto siamo a Kiev in Ucraina (qui la complessa storia per cui quest’anno la Russia non partecipa e finalmente i paesi che di solito la votano per scongiurare un’invasione saranno liberi di esprimere le loro vere preferenze e far vincere, chessò, la Polonia), perché l’anno scorso ha vinto una canzone che, pur parlando del 1944, suonava, come dire, attuale.

Anyway, il tema sarebbe #CelebrateDiversity e, per sottolinearlo, ci sono tre conduttori maschi, più o meno indistinguibili l’uno dall’altro, che ci spiegano che stasera canteranno tipo in 18, di cui solo 10 avranno accesso alla finale di sabato (l’Italia è direttamente in finale, ma stasera possiamo votare).

Apre la Svezia (canzone al di sotto delle aspettative), seguita da un paio di virtuosismi vocali ma per ora il mio preferito resta il Belgio e non capisco gli entusiasmi per il Portogallo, che mi pare un filino disturbato.

Restando ai paesi mediterranei, tutte le mie speranze sono rivolte alla Grecia che non delude. Siamo oltre metà, ed al momento andrei per Svezia, Belgio, Grecia.

Paesi che non ti aspetti: la Moldavia è graziosissima e sono tutti sorprendentemente coordinati – e le canzoni sulla ‘mamma’ di solito funzionano (una regola non scritta è che le canzoni col titolo comprensibile in tutte le lingue funzionano: Waterloo, Diva, Satellite… ); il Montenegro è il primo dei Balcani in gara e c’è un tizio con la coda che pare uscito da una versione porno di Game of thronesCipro ‘omaggia’ l’incipit di Human di Rag N Bone Man.

Chiude la Lettonia e mi pare meravigliosa, ma direi che voterà Belgio, Montenegro, Grecia, Montenegro, MoldaviaCipro

***

Vediamo un po’ chi passa… Moldavia (ok), Azerbaijan (!), Grecia (alé), Svezia (ok), Portogallo (boh), Polonia (!!), Armenia (!!!), Australia (fanciullo mezzo indigeno, che è l’unica cosa positiva perché per il resto la canzone è insulsa), Cipro (alé) e Belgio (alé). Direi che ci possiamo stare.

Giovedì la seconda semifinale e sabato ci giochiamo tutto. Se Occidentali’s karma non vince  il mondo non ha senso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: