Skip to content

l’arte è una vita sublimata

2 aprile 2017

9788806225667_0_0_300_80Lessi La morte a Venezia di Thomas Mann a 15 anni, e fa un certo effetto rileggerla ora, quando per età temo di essere più vicino ad Aschenbach che a Tadzio, il fanciullo di ‘bellezza perfetta’ che il protagonista incontra appena sbarcato a Venezia, dopo un’insoddisfacente sosta a Pola (“Non aveva desiderato un viaggio lungo, un viaggio senza fine?”).

Chiaramente un capolavoro, è la triste storia di un amore che non osa pronunciare il suo nome, mentre intorno tutte le cose belle muoiono e l’innocenza si perde, per sempre. Romanzo di distruzione (Zerstorungroman, direi) più che di formazione, è un tripudio di richiami wagneriani in un connubio di eros thanatos che renderebbe contento l’ultimo Freud. E che ha ispirato un illuminato Visconti:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: