Skip to content

why gaga still matters

7 febbraio 2017

Stamattina alle 6 (come i vecchi, comincio a svegliarmi sempre più presto), ho visto la performance di Lady Gaga al Superbowl.

E’ cominciata con lei sul tetto (!) dello stadio, ad intonare God bless America e solo dieci parole di This land is your land di Woody Guthrie, che è il modo di dire tutto quello che si pensa di Donald Trump senza citare le parole ‘Donald Trump:

Si è poi calata nello stadio, ha accennato a The edge of glory ed è partita una trascinante Poker face, seguita da Born this way (No matter gay, straight or bi / Lesbian, transgendered life mi pare strofa significativa, nel contesto) e Telephone.

Il tutto è poi diventato molto anni ’80 per Just dance (oltre alla tastiera a tracolla, c’era un curioso trionfo di quelle che paiono chiaramente le bat’hlet dei Klingon di Star trek), mentre un momento particolarmente forte è stato quello di Million reasons al pianoforte e si è finito con Bad romance e LG si è decisamente ripresa il trono.

Il video integrale sta qua.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: