Skip to content

alle volte uno si crede incompleto ed è soltanto giovane

12 dicembre 2016

9788815128164_0_0_300_80Diviso in cinque capitoli da chiare coordinate cronologiche, il Calvino di Mario Barenghi è un’ottima introduzione ad uno degli scrittori più importanti del ‘900 italiano, debuttante nel 1946 con I sentieri dei nidi di ragno (ma il suo primo racconto – poi confluito nella raccolta Ultimo viene il corvo – Angoscia, è dell’anno prima), un tentativo di scrittura ideologicamente marcata che sarà presto abbandonata (come attesta la Prefazione alla ristampa del ’64) – anche per influenza di due lutti per lui molto difficili, la morte del padre ed il suicidio di Pavese – per Il visconte dimezzato (1952), cui poi si aggiungeranno Il barone rampante (1957, il suo capolavoro narrativo) ed Il cavaliere inesistente (1959), quasi contemporanei ad un’opera commissionatagli da Einaudi ma non meno sua, la raccolta delle 200 Fiabe Italiane (1956).

Allo stesso periodo risale, anche se sarà pubblicato in forma autonoma nel ’63, La speculazione edilizia (in cui domina la dimensione orizzontale e gretta, rispetto alle ascese del Barone, e che sarà parte, insieme a La nuvola di smogLa giornata di uno scrutatore, di una sorta di “trilogia della modernità”) e Calvino trova il suo terreno più fecondo nei riuscitissimi racconti di Marcovaldo, cui segue una fase di sperimentalismo (le Cosmicomiche, Ti con zero, Il castello dei destini incrociati), culminata ne Le città invisibili.

Gli anni ’70 vedranno, sulle pagine del Corriere, la nascita del signor Palomar (i cui racconti saranno poi raccolti nel volume omonimo solo nel 1983, con inediti) e la pubblicazione del suo ultimo romanzo, Se una notte d’inverno un viaggiatore (1979), che lui stesso definisce ‘iper-romanzo’, che, nella sua dimensione metaletteraria, è essenzialmente una dichiarazione d’amore alla letteratura, tema centrale nelle postume Lezioni americane (1988), in cui ripercorre la sua produzione alla luce dei suoi modelli.

Per farla breve, tutti i Romanzi e racconti stanno qui (1, 2, 3) , i saggi sono raccolti qui e meritano attenzione anche le Lettere.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: