Skip to content

una canzone a caso – 364

15 novembre 2016

back_in_the_ussr_swedish_coverThe Beatles, Back in the USSR

Premesso che di Back in the USSR ho la t-shirt che volevo portare in Lituania per essere ‘ironico’ (poi pensato che mi avrebbero, comprensibilmente, sparato), la canzone apre il celebre album dei Beatles con la scritta ‘the Beatles‘ su sfondo bianco (e quini noto come ‘the white album’, 1968), disco doppio (30 canzoni!) in cui i quattro passano da canzoni oggettivamente sceme (Ob-la-di, Ob-la da) a commossi ricordi di genitori morti (Julia) e da disincantate prese di posizione (Revolution 1) a canzoni diventate tristemente famose per altri motivi (Helter Skelter, ‘colonna sonora’ dei crimini di Charles Manson).

Ma questa Back in the USSR, scritta da un Paul McCartney che non aveva mai messo piede nell’Unione Sovietica, con il suo coretto che omaggia palesemente i momenti più solari dei Beach Boys, mi è sempre parsa una delle loro cose migliori.

Particolarmente straniante è Paul McCartney che la canta in Ucraina nel 2008:

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: