Skip to content

e il settimo giorno dio si fece libro

13 ottobre 2016

copj170-aspEbraismo, Cristianesimo ed Islam sono tradizionalmente definite ‘religioni del libro’, in quanto la sacralità di un testo (sia esso la Torah, il Nuovo Testamento o le sure coraniche) svolge un ruolo centrale nella rivelazione di Dio al suo popolo.

Il titolo vale per tutte e tre, ma forse ancora di più per l’Islam, dove il Corano è la rivelazione di Dio fattasi libro, ragione per la quale qualsiasi discorso sulla fede musulmana deve necessariamente partire da esso e, per cominciare, può essere utile un’introduzione al testo, scritta da Paolo Branca, ora giunta ad una seconda edizione aggiornata.

L’intento divulgato del librettino fa sì che ad alcuni temi siano dedicate poche righe ma nell’insieme è un testo ricco di spunti, che presta particolare attenzione al passaggio tra oralità e scrittura, alla dimensione strettamente letteraria del libro, alle sue fasi di composizione ed alla sua struttura (ricordiamo a Jovanotti che il Corano non ha ‘1000 sure ma solo 114), senza per questo non dedicare spazio alla confutazione di esegesi semplicistiche che dominano nella stampa più becera, quando ad esempio si usano a caso parole come jihad

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: