Skip to content

places beyond my land

3 settembre 2016

copdjc170.aspPurtroppo non ispirato alla quasi omonima canzone degli ABBA, The eagle vede per protagonista un giovane comandante romano (Marco Flavio Aquila, interpretato da Channing Tatum – cresciuto benino, direi) che finisce in Britannia nel 140 dC sulle tracce del padre, che una ventina d’anni prima era sparito nel nulla insieme alla IX legione (che in realtà fu semplicemente stanziata in Oriente, ma transeat – pare ci sia tutta una mitologia anglica sulla sorte di questa legione), con conseguente perdita di 5mila uomini e soprattutto della sua insegna aquilina (da cui il titolo), cosa che, come ci ricorda l’ossessione augustea per le insegne sottratte dai Parti a Crasso, nella storia romana finisce solitamente male per chi se ne appropria (e per chi la perde).

Ferito in una battaglia e congedato, Marco decide di andare alla ricerca dell’aquila al di là del Vallo di Adriano, accompagnato (bromance!) dal suo nuovo schiavo britannico, Esca; lasciata da parte la vera storia della nona legione, il film non è mostruosamente antistorico (carino il tocco del mitraismo del protagonista, dotto il riferimento agli ‘azzurri’ Britanni) ed è anzi una gradevole alternativa a cose improbabili tipo 300

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: