Skip to content

reality is almost always wrong

31 agosto 2016

91GKG7R6DNL._SL1500_Per stare sempre sul pezzo, ho iniziato a vedere Dr. House (qui la prima stagione).

Come immagino sappiano già tutti, la serie verte intorno ad un medico specializzato in diagnostica (è una specializzazione vera?), graziosamente misantropo e cinico, che di solito risolve tutto grazie ad un team di secchioni e ad un utilizzo ossessivo del brain storming.

Dicevo ‘di solito’, perché nei primi tre episodi effettivamente i pazienti guariscono miracolosamente e pensavo che la serie sarebbe stata essenzialmente una passeggiata rilassante nei trionfi della medicina occidentale (lo adoro quando tratta male vegani e antivaccinisti).

Poi cominciano a morire dei neonati e si capisce che Dr. House non è necessariamente così ‘leggero’ (per non parlare dei continui stimoli ipocondriaci che offre: essenzialmente, siamo tutti delle macchine difettose pronte ad implodere da un momento all’altro) e consolante come pensavo; spero solo che il General Hospital che guarda ossessivamente non influenzi troppo il resto della serie, ma l’arrivo della ex del dr. House negli ultimi due episodi non promette benissimo…

Annunci
One Comment leave one →
  1. vica permalink
    31 agosto 2016 4:11 PM

    la diagnostica, almeno in Italia, non esiste…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: