Skip to content

tutti siamo più o meno da compiangere

14 agosto 2016

41JwNia0NbL._SX295_BO1,204,203,200_La psicologia di un omicida è cosa complessa, come sa bene il commissario Maigret alle prese con l’assassinio di un commerciante di vini, freddato da quattro colpi di pistola all’uscita dalla casa d’appuntamenti dove si era intrattenuto con una delle sue (numerosissime) amanti.

Persona sgradevolissima, la vittima, la cui esistenza viene ricostruita da lettere, documenti e testimonianze che le persone a lui vicine rilasciano, con inusuale freddezza e cinismo, alla polizia. E, curiosamente, oltre che essere Maigret a mettersi sulle tracce dell’assassino, è l’assassino a mettersi sulle tracce di Maigret, per avere qualcuno che gli dia ascolto.

Ed in tutto questo, noto per la prima volta che pure la moglie di Maigret lo chiama ‘Maigret‘…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: