Skip to content

amore e malaria sono la stessa cosa

19 luglio 2016

copj170.aspDopo anni che non leggevo Patrick McGrath (Grottesco e Follia sono CAPOLAVORI), mi sono immerso nell’appiccicoso Port Mungo e, come sempre, non è stata una lettura rilassante, quanto una triste immersione nella miseria tropicale (da qui l’appiccicoso) di una storia di sofferenze e violenze, di malattia e delirio, di illusione ed inconsapevolezza.

Ben ritrovato, insomma.

Annunci
One Comment leave one →

Trackbacks

  1. being bogart | cheremone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: