Skip to content

non solo bauxite

11 luglio 2016

ee413da9Negli ultimi anni siamo stati accompagnati dalla riedizione di gran parte della discografia di Grace Jones, dai suoi inizi disco (qui) a Nightclubbing (qui); in mezzo sta il suo primo album realizzato per la Island ed interamente registrato in Giamaica (Warm leatherette, 1980).

La riedizione su doppio cd ospita l’album originale (quello di Private life e della sua cover di Love is the drug dei Roxy Music) e versioni alternative di tutte le canzoni (solo Bullshit pare avere un unico mix), con un paio di rarità (il debutto su cd della versione a 7″ di She’s lost control dei Joy Division ed una completamente inedita versione estesa di Private life).

Qua sotto, introdotto da Roger Daltery degli Who (!), il suo debutto a Top of the pops, in cui, in un trionfo di algida perfezione, canta Private life dei Pretenders come solo lei sa fare:

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: