Skip to content

mente sporca

28 giugno 2016

PrincDirtyMind.jpegTerzo album di Prince, Dirty mind fu il primo ad avere un certo successo anche fuori dagli Stati Uniti; come sempre, è interamente prodotto, arrangiato, composto e suonato da lui, ormai riconosciuto come un genietto multitalentuoso.

Musicalmente, non dista anni luce dal precedente (When you were mine, Uptown, Partyup) ma, per rimanere fedele al titolo del disco, comincia ad avere testi un filino espliciti (Head), che saranno poi una costante della sua carriera, coesistendo a fianco di brani più impegnati (Sign o’ the times su tutti, ovviamente).

Eh sì, ancora continuava ad avere pieno controllo artistico sulle copertine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: