Skip to content

una canzone a caso – 295

6 aprile 2016

Prince_Letitgo

Prince, Letitgo

Gli anni ’80 furono per Prince il decennio del trionfo, con una serie di dischi di grande successo commerciale e di notevole fortuna critica, malgrado una sorta di bulimia creativa che lo portava a pubblicare praticamente qualsiasi cosa incidesse, con ovvie ricadute sulla qualità dell’intero corpus.

A lamentarsene era in modo particolare la Warner, la sua casa discografica, che avrebbe voluto, paradossalmente, meno dischi in modo da pianificarne la promozione per avere più impatto sul mercato. Questo, e verosimilmente altre questioni finanziarie e tecniche, portarono ad un’assai pubblica polemica dell’artista con la major, culminata nella scelta di pubblicare alcune cose non a nome ‘Prince‘ ma ‘cosettino’ (un simbolo stilizzato che sovrapponeva quelli tradizionalmente connessi al maschile ed al femminile) oppure con una sorta di epitaffio (Prince 1958-1993) che voleva sottolineare la ‘morte’ del prodotto che portava il suo nome e la nascita di quello che alcuni chiamavano TAFKAPThe artist formerly known as Prince.

A questo gruppo appartiene l’album Come, uscito nel 1994 e verosimilmente pubblicato tanto per adempiere ad obblighi contrattuali, perché fu un disco, come dire, pruriginoso (con titoli tipo Pheromone, Solo e, er, Orgasm), di cui Letitgo è comunque un momento gradevole, in cui riafferma la sua indipendenza dalla Warner ed è pronto ad essere finalmente libero:

14 years and tears I’ve longed to sing my song
But a horse couldn’t drag your ass to put me on
But now I’ve got an army and we’re three million strong
This song will ring in your ears when we are gone

Ma che uso farà di questa libertà artistica è un’altra storia…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: