Skip to content

una canzone a caso – 292

26 marzo 2016

Money_for_Nothing_single

Dire Straits, Money for nothing

Quando nel 1985 uscì Money for nothing, in Italia i forni a microonde erano esotici come i cd ed MTV era una specie di leggenda metropolitana di cui non sapevamo nulla (persino MTV Europe sarebbe arrivata solo un paio di anni dopo), per cui immagino che il successo della canzone fosse dovuto più alla maestria chitarristica di Mark Knopfler che al testo, affidato ad un narratore che lavora come magazziniere in un negozio di elettrodomestici (We gotta install microwave ovens / Custom kitchen deliveries / We gotta move these refrigerators / We gotta move these colour TV’s) e che guarda perplesso le rockstar su, appunto, MTV, esprimendo, diciamo, un certo disappunto, venato di lotta di classe ed omofobia (See the little faggot with the earring and the makeup / Yeah buddy that’s his own hair / That little faggot got his own jet airplane / That little faggot he’s a millionaire).

Il video, all’epoca, era ‘avveniristico’:

Poi è arrivato Empire a rovesciare i ruoli e a chiarire che no, Ain’t nothin’ in this effin’ world for free:

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: