Skip to content

without aknowledging that things were different

9 marzo 2016

9780753827406_0_200_0_0Caso letterario di qualche anno fa, The tiger’s wife di Tea Obreht è un romanzo profondamente balcanico, e non solo perché ambientato dopo le guerre degli anni ’90, per quanto i riferimenti propriamente storici siano volutamente vaghi (direi che siamo sulle colline intorno a Sarajevo, ma potrei sbagliare).

E’ ‘balcanico’ perché solo nei Balcani possono succedere (o si può immaginare che succedano, ma da quelle parti è più o meno la stessa cosa) cose surreali e poetiche, come la storia del vecchio nonno che porta sempre con sé una copia del Libro della giungla di Kipling e che incontra un uomo che non muore mai o la storia della nipote che, da studentessa di medicina, deve trafugare teschi per sfuggire alle regole dell’embargo e poter diventare dottoressa o quella della tigre (Shere Khan, ovviamente) scappata dallo zoo.

Surreale, tipo la canzone scritta da Goran Bregovic (!) per la Serbia all’Eurovision di qualche anno fa:

I Balcani non si capiscono, si guardano straniati.

Annunci
6 commenti leave one →
  1. 11 marzo 2016 3:57 PM

    “I Balcani non si capiscono, si guardano straniati” non potevi trovare migliore frase!!! Quando lavoravo nei Balcani su un muro c’era scritto Qui chi non impazzisce non è normale … anche questo aveva capito tutto

    Mi piace

  2. 11 marzo 2016 3:58 PM

    Aspetta … quando mi chiedevano “Ma perché ti piacciono i Balcani?” io rispondevo “I Balcani si amano e basta”

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: