Skip to content

lady cortez

25 febbraio 2016

912OyCPbYYL._SY606_American Horror Story è certamente una delle serie più originali degli ultimi anni, per prima cosa per il fatto che ogni stagione, pur mantenendo più o meno intatto il cast, sviluppa una nuova storia, in un universo narrativo in cui tutte le vicende paiono in qualche modo sfiorarsi.

Il che ha permesso agli autori di spaziare tra le varie incarnazioni del genere, dalla casa maledetta al manicomio, dalle streghe al circo dei freaks, sempre con brillanti intuizioni, purtroppo non coerentemente ben sviluppate ed alcune stagioni che stentano a trovare un loro senso ultimo.

Per la quinta stagione ci siamo persi Jessica Lange ma abbiamo vinto una sorprendentemente brava Lady Gaga, proprietaria di un hotel di Los Angeles in cui succede un po’ di tutto (vampiri e fantasmi, per lo più), con qualche omaggio alla migliore tradizione del genere (da Bates Motel a Shining), ed il consueto strepitoso cast – menzione d’onore a Denis O’Hare:

E come al solito mi fanno scoprire canzoni che, criminosamente, ignoravo, come The ballad of Lucy Jordan di Marianne Faithfull:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: