Skip to content

si è sempre strani, agli occhi di qualcuno

17 febbraio 2016

copj170Stavolta è personale, si potrebbe dire.

Janvier, uno dei sottoposti del commissario Maigret, è stato ferito mentre era appostato fuori da una pensione, sulle tracce di un ladruncolo che pare davvero non c’entrare niente.

Ed allora Maigret, approfittando del fatto che la sua signora è in provincia ad accudire la sorella, si stabilisce nella pensione (da qui il titolo, Maigret e l’affittacamere) gestita da un’affascinante quarantenne, ambientazione che dà, al sempre notevole Simenon, la possibilità di indagare, oltre che sul tentato omicidio, sul piccolo mondo che vi dimora, fatto di coppie in attesa di qualcosa di meglio, studenti squattrinati, vecchi cantanti d’operetta ed una varia umanità, ancora una volta magistralmente raccontata, anche se la verità sta poi dall’altra parte della strada…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: