Skip to content

modern day romancer, get back to the charleston

19 settembre 2015

fs2Una delle cose più fastidiose delle serie tv è quando una stagione finisce con un grande colpo di scena e la stagione dopo si apre con un ‘tre mesi dopo’.

Il che è esattamente quello che capita tra prima e seconda stagione di Falling Skies, non fortunatissima serie prodotta da Steven Spielberg che si è recentemente conclusa con una quinta stagione che prima o poi arriverò a recensire.

Avevamo infatti lasciato Tom Mason che saliva sull’astronave dei cattivi per una sorta di udienza con il supermegadirettore galattico e lo troviamo che ritorna, tre mesi dopo appunto, giusto in tempo per essere quasi ammazzato dal figlio/aragosta, Ben. Poi si riprende (va detto che un flashback chiarisce almeno parte di quanto accaduto nel frattempo, spiegandoci – più o meno – perché ci siamo persi mezzo cast), anche se non tutti si fidano di lui (considerato che ha vermetti alieni che gli escono dall’occhio sinistro) e ci si mette in marcia alla volta di Charleston, dove pare si stia organizzando la Resistenza.

Inutile direi che la South Carolina non mantiene le promesse (c’è un feticista dei Padri Fondatori al governo, con successivo colpo di stato militare che manco Panama) ed alla fine c’è un altro colpo di scena. Ma mica salteranno altri mesi, VERO?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: