Skip to content

lo sanno a memoria il diritto divino

5 agosto 2015

chiesaascoltacie scordano sempre il perdono, cantava tristemente ne Il testamento di Tito Fabrizio de André.

Per ricordarsi che il cristianesimo non è sub lege ma sub gratia (pare ce ne sia bisogno, di questi tempi), c’è un piccolo libretto prezioso, Chiesa ascoltaci!, in cui Aldo Maria Valli ha raccolto interviste a persone che la dottrina cattolica considera in qualche modo ‘irregolari’ (divorziati/risposati, conviventi, coppie omosessuali e, in un caso, omogenitoriali), interviste da cui, più che da uno ‘scisma sommerso‘, si resta affascinati dalla profondità della fede di chi si presenta con immacolata umiltà e racconta la proria storia, parlando di sé e di Dio – e fare teo-logia vuol dire parlare di Dio, eh – , storie fatte di compromessi o stoiche fedeltà, ugualmente dignitose e profondamente umane.

Il libro sa un po’ di instant book pubblicato nell’imminenza del Sinodo sulla Famiglia di ottobre 2015 ma merita di essere letto, soprattutto da chi a quel Sinodo parteciperà…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: