Skip to content

euroripasso

5 maggio 2015

Manca poco alla 60a edizione dell’Eurovision Song Contest (19-23 maggio) e qui siamo già in fibrillazione.

Superata la delusione per la mancata qualifica di Eric Saade, siamo ormai rassegnati alla probabile vittoria della Svezia, con, ahimé, altra canzone, ma notevole performance:

Non escluderei comunque un successo dei fanciulli de Il Volo (ne parlavamo qua) o sorprese lettoni, ma, nell’attesa, è uscito un disco che celebra i 60 anni della manifestazione, Very best of Eurovision Song Contest:

612Q1VfNzUL._SY300_

In una quarantina di canzoni si va dalla prima vincitrice (la svizzera Lys Assia, 1956) a Rise like a phoenix di Conchita Wurts (2014), passando per una discreta presenza dell’Italia: Volare, due canzoni di Gigliola Cinquetti, il duetto Tozzi/Raf, l’epica Insieme 1992 di Toto Cutugno, ed una delle più grandi canzoni italiana mai scritte, I treni di Tozeur – notare le coriste con i colori della bandiera, in ordine sbagliato:

Per il resto, ci sono gli ABBA (Waterloo), un sacco di canzoni in francese, diversi classici (Puppet on a string di Sandie Shaw), e momenti un po’ trash e per questo particolarmente meravigliosi, come i tedeschi Dschinghis Khan:

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: