Skip to content

dal giorno in cui sei nato non ho mai capito di cosa parli

25 marzo 2015

41K0nsQX0lL._SX258_BO1,204,203,200_Charles M. Schulz ha disegnato le strisce di Charlie Brown per qualcosa come 50 anni: in pratica, come nota Patton Oswalt nell’introduzione al volume dedicato al biennio 1985-1986, una autobiografia psicologica che verte un bambino calvo ed una cane senziente, il tutto rimanendo a passo coi tempi e nel contempo attraversando la storia della società americana (ad un certo punto il computer della scuola impazzisce ed afferma che Charlie Brown stava sullo scuolabus quando invece era andato a scuola a piedi – questo un venticinque anni prima che da noi si parlasse di ‘registro elettronico’).

In tutto questo, ad un certo appunto appare Tapioca Pudding che, non so perché, diventa immediatamente il mio personaggio minore preferito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: