Skip to content

i fatti non esistono

28 dicembre 2014

veynemitiNella sua introduzione al libro di Paul Veyne, I Greci hanno creduto ai loro miti?, Maurizio Bettini sembra voler dire che, più che rispondere “sì” o “no”, si dovrebbe notare che la domanda è mal posta o che la risposta è quantomai banale: “sì, ci hanno creduto”, essenzialmente perché hanno scelto di crederci, in quanto la verità non è altro che la somma delle nostre scelte.

Se non ho capito male (perché Veyne mica è facile, eh), l’idea di fondo è che la verità (che in greco vale ‘dis-velamento’, un’ovvietà etimologica che l’autore, stranamente, non cita) ha ben poco di immutabile (La verità non ha di costante che la sua pretesa ad esserlo, p. 153), per cui credervi o meno dipende non dalla realtà fattuale ma dall’occhio di chi la guarda – in questo la cultura classica ha saputo trovare diverse angolazioni, dal filosofo (che leggeva il mito essenzialmente come allegoria, come ‘dire altro’) allo storico (che scavava nel mito accettandone solo quanto gli pareva razionale ma senza mai metterne in discussione l’assunto: Livio ci tiene a sottolineare che Romolo non fu allevato da un animale, ma da una prostituta – complice il latino, col doppio senso di lupa – e che non fu assunto in cielo ma fatto a pezzi dai senatori ma mai mette in dubbio l’esistenza storica di Romolo o il fatto che abbia fondato Roma).

Il che gli permette di ampliare le sue riflessioni, con la consueta vivacità intellettuale e simpatiche frecciate alla contemporaneità, come quando nota che i professoroni di sociologia all’università mostrano poco acume nello studio dei professori di sociologia all’università…

Annunci
4 commenti leave one →
  1. 28 dicembre 2014 12:41 PM

    Rieccomi! Sullo stesso argomento ti consiglio “I greci e l’irrazionale” di Eric R. Dodds.
    E visto che condividiamo la passione per la classicità, ti consiglio anche il libro di cui ho parlato in questo mio post: http://wwayne.wordpress.com/2014/09/08/roma-zona-di-guerra/. Buone feste! 🙂

    Mi piace

    • 28 dicembre 2014 12:55 PM

      I greci e l’irrazionale è uno dei miei libri di riferimento ;-)!

      Mi piace

      • 28 dicembre 2014 1:14 PM

        Mi fa molto piacere che tu condivida la mia passione per quel capolavoro.
        Già che ci sono ti consiglio anche quest’altro libro: http://www.fratinieditore.it/la_bambina_e_il_buio.html. Mi ha fatto spanciare dalle risate! 🙂
        Ti ringrazio per l’educazione che dimostri nel rispondere sempre ai miei commenti: purtroppo molti bloggers non seguono il tuo esempio. Buone feste! 🙂

        Mi piace

Trackbacks

  1. stvoy 4 | cheremone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: