Skip to content

respingere i traditori e i polacchi

27 dicembre 2014

puskinteatroChiudo il mio anno puskiniano con la sua produzione teatrale (perché ad un certo punto i romantici impazziscono e devono fare cose come Il conte di Carmagnola?), dopo aver affrontato poesie, poemi e romanzo in versi (eclettico, il fanciullo).

I tre testi raccolti nel suo Meridiano comprendono Boris Godunov (che diventa czar in un periodo un po’ torbido della storia russa ed ha a che fare con pretendenti al trono che si spacciano per figli di Ivan il Terribile. Il tutto in spregio delle supposte unità aristoteliche e con una sessantina di personaggi), Mozart e Salieri (brevissima pièce in due scene, in cui Salieri avvelena Mozart perché invidioso del suo successo) e Il convitato di pietra (che è poi il Don Giovanni, tanto per restare in ambito mozartiano)

Solo per completisti, direi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: