Skip to content

una canzone a caso – 134

4 novembre 2014

boney-m-rasputin-sleeve-70sBoney M, Rasputin

Come si citava qua, Nightflight to Venus è un disco assolutamente perfetto, come dev’essere per forza perfetta una cosa che contenga Rivers of Babylon; l’album però non si limita a tale capolavoro, ma comprende anche un appello alla monogamia quale Never change lovers in the middle of the night, la natalizia Mary’s boy child/Oh my Lord, l’etnica Brown girl in the ring e soprattutto Rasputin, il momento in cui i Boney M dedicarono una canzone ad uno dei personaggi più inquietanti del 20° secolo:

Tutto pare meraviglioso, dall’incipit (che poi torna in Popular di Eric Saade, rendendola ancora più significativa) ad un particolarmente ispirato Bobby Farrell.

Corre poi voce che, quando fecero dei concerti in Unione Sovietica, furono invitati ad evitarne la performance; ma più recentemente, in una formazione con solo 1/4 dell’originale, hanno rifatto Rasputin, nel cuore di Mosca:

Anche la Russia cambia, evidentemente, ha solo bisogno di tempo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: