Vai al contenuto

bolle che non scoppiano

2 novembre 2014

81IBmZe-GHL._SL1500_Malgrado tutto, la prima stagione di Under The Dome era ancora remotamente sopportabile, mentre è con la seconda stagione che le cose vanno davvero a rotoli.

Disperatamente alla ricerca di pretesti per allungare la trama, gli sceneggiatori non trovano niente di meglio che eliminare alcuni personaggi (talora muoiono – in maniera creativa, va detto – talora semplicemente non si vedono più, tipo l’adolescente asiatico che accompagna il fanciullo semiritardato nella prima stagione), introdurne di nuovi (la professoressa di scienze è il peggior errore di casting nella storia della televisione commerciale), prendere fastidiose pieghe bibliche (piogge di sangue, cavallette, epidemie), fare avanti e indietro tra il dome e fuori, dare al povero Barbie (che è il soprannome di un personaggio; un altro è detto, giuro, Big Jim*) un padre cattivo e continuare a tirare in ballo uova e farfalle.

Che ci sia (l’estate prossima) una terza stagione è davvero sorprendente…

* speravo che la ridicolaggine valesse solo per il pubblico italiano, convinto com’ero che ‘Big Jim‘ fosse il nome italiano di GI Joe, ma secondo wikipedia pare che anche negli Stati Uniti si chiamasse così e che sia altro rispetto a GI Joe

One Comment leave one →

Trackbacks

  1. dome doomed | cheremone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: