Skip to content

zelda fitzgerald è proprio come me la immaginavo

24 ottobre 2014

midnightinparisWoody Allen è ormai ufficialmente innamorato dell’Europa e, dopo la Londra di Match Point e la Spagna di Vicky Cristina Barcelona, è arrivato il momento di Parigi.

Midnight in Paris, che scopro essere stato uno dei suoi più grandi successi commerciali, vede Owen Wilson nella parte di uno sceneggiatore disilluso che, in vacanza a Parigi con fidanzata e futuri suoceri (non originalissima macchietta di milionari repubblicani), cerca l’ispirazione per un romanzo che non pare andare da nessuna parte, mentre trascorre il tempo nella nostalgia di un’epoca in cui non è mai vissuto.

E se per Cenerentola a mezzanotte la carrozza tornava ad essere una zucca, per lui la città si trasforma nella Parigi degli anni ’20, che è tutto un trionfo di Picasso, Fitzgerand, Stein, un giovane Dalì (ossessionato dai rinoceronti), Cole Porter, Josephine Baker, Man Ray, un formidabile Hemingway etc.

(in tutto questo non è chiaro perché la locandina del film richiami Van Gogh, ma va bene uguale, che è un film incantevole)

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: