Vai al contenuto

it’s only just light years to go – cheremone’s concorso – 11

10 agosto 2014

Pare incredibile, ma alla fine, con l’orale di greco (qui latino) sono giunto alla fine del concorso, iniziato nel 2012 (grazie, ministro Profumo).

Questa volta il consueto sorteggio il giorno prima non produce un argomento di storia o di letteratura, ma un testo specifico (di prosa o poesia) su cui preparare in 24 ore una lezione; a me va bene, visto che mi capita un passo di Erodoto che tratta di phtonos theòn (“invidia degli dèi”, nel senso di genitivo soggettivo), nel quale il mio problema principale è se in italiano si debba dire IL phtonos o LO phtonos (spoiler alert: il problema resterà irrisolto).

Nei primi capitoli del l. VII Erodoto descrive succintamente la successione a Dario (486-485 aC) e l’ascesa al trono del figlio Serse, il quale da principio non nutre desiderio di muovere guerra alla Grecia (la guerra poi ci sarà, come già sapevamo). Nei successivi capitoli sono invece presentati in sequenza degli episodi che portano il sovrano ad organizzare la spedizione che segnerà la sua rovina. Un breve discorso del cugino Mardonio tenta di convincere il re alla spedizione, facendo leva tanto sul desiderio di vendetta quanto sulle ricchezze dell’Europa, degne di lui; contribuiscono alla decisione di Serse anche ambasciatori tessali legati alla famiglia degli Aleaudi e dei sostenitori dei Pisistrati. Quando Serse è ormai sul punto di partire per la spedizione contro Atene, si tiene un “consiglio di guerra” nel quale Mardonio ribadisce le sue argomentazioni. E’ a questo punto che, nel silenzio generale, lo zio paterno di Serse, Artabano, gli si rivolge con più miti consigli – e qui inizia il brano che dovevo portare, in cui Artabano spiega che il dio abbatte coloro che coltivano grandi progetti, mentre lascia in pace i miti ed i semplici (hybris!). La mia lezione prevede una contestualizzazione del brano, un commento linguistico (il testo trabocca di ionico letterario) e contenutistico; si immagina poi di far lavorare gli alunni su tre passi in qualche modo analoghi (la storia di Creso e Solone, la vicenda di Policrate ed un successivo dialogo fra Serse ed Artabano) e di concludere il percorso con la traduzione del brano della morte di Policrate che richiama i temi già toccati (contiene inoltre un riferimento ad un sogno profetico, ed anche questo tema stava nella storia di Serse/Artabano).

Superato l’esame, capita che a scuola tocchi fare Erodoto, per cui una versione ridotta del percorso è stata effettivamente svolta nella realtà (nota bene: di solito non succede mai), considerato anche che alcuni fanciulli avevano letto il lavoro di Guidorizzi sul sogno – è andata un po’ così così, perché è toccato farla nelle ultime settimane di lezione, ma se ricapita si rimedia.

***

Detto questo, quando escono le graduatorie definitive del concorso (il cui punteggio si compone di tre elementi: il voto degli scritti, il voto degli orali ed i titoli pregressi – abilitazioni, master, dottorati e simili) sono messo bene nella A051 (latino/italiano) ed ancora meglio nella A052 (greco/latino), classe di concorso nella quale, stando al bando di concorso, sarebbero state assunte nella mia regione 20 persone, a partire dal 2013-2014. Al che mi vennero in mente due osservazioni: non finirà mai per il 2013-2014 e 20 posti nel Lazio, semplicemente, non esistono.

E, quod erat demonstrandum, le ammissioni in ruolo dal concorso inizieranno con un anno di ritardo (2014-2015, quindi) e volete sapere quanti posti saranno verosimilmente messi a ruolo nella 52 nel Lazio, da spartirsi in realtà con la ‘vecchia’ graduatoria ad esaurimento?

Lo volete davvero sapere?

QUATTRO.

E a Roma e provincia?

DUE

 

 

4 commenti leave one →
  1. Artorius permalink
    13 agosto 2014 12:18 PM

    Mi sembra piú opportuno «lo», perché una sequenza di due consonanti che non sia la cosiddetta «muta cum liquida» gradisce (quantomeno in italiano) una vocale d’appoggio nella sillaba precedente, affinché la prima delle due consonanti la vada (foneticamente) a chiudere, alleggerendo la propria sillaba originaria: lop-si-co-lo-go, lop-neu-ma-ti-co, lof-to-nos (da pronunciarsi, ovviamente, come un’unica parola, senza pausa tra le sillabe).

    "Mi piace"

  2. Artorius permalink
    13 agosto 2014 1:03 PM

    P.S.: Mi rendo conto d’aver fornito una spiegazione dall’aspetto ben poco scientifico, per via di parole come «gradire». Nel caso non sembri convincente, consiglio la lettura di due testi di Luciano Canepàri: «Manuale di pronuncia italiana» (Zanichelli) e «Avviamento alla fonetica» (Einaudi).

    "Mi piace"

    • 13 agosto 2014 1:14 PM

      La Grammatica Italiana di Dardano accetta IL pneumatico a fianco de LO pneumatico, da qui il dubbio, ma ovviamente penso sia LO phtonos, anche se in giro capita di trovare LA phtonos, perché la traduzione ‘invidia’ è femminile :-)!

      "Mi piace"

Trackbacks

  1. it’s only just light years to go – cheremone’s concorso – 12 – the end! | cheremone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: