Vai al contenuto

nixon to china, joel to russia

24 Maggio 2014

51G3U3CoACL._SL500_AA280_Nel 1987 Billy Joel fece una serie di concerti a Mosca e Leningrado, cioè in quella che era l’Unione Sovietica, non necessariamente il posto cui associare l’idea di ‘concerto rock’ (tipo la storia degli Wham in Cina).

Billy Joel ci si mise con impegno ed anche un certo coraggio, visto che cantò cose come Goodnight Saigon (canzone sulla guerra in Vietnam), Allentown (una cosa sulle acciaierie in crisi) e soprattutto The times they are a-changin’ di Bob Dylan, nonché la più prevedibile Back in the USSR dei Beatles (ma non, e sarebbe stato fantastico, USSR di Eddy Huntington).

L’esperienza lo colpì molto ed un paio di anni dopo ci fece una canzone sopra, un filino retorica ma non per questo meno struggente (in that bright October sun / we knew our childhood days were gone), Leningrad:

Sempre nel 1987, parte di quel tour fu pubblicata su un album che, più di 25 anni dopo, viene ora ripubblicato in una versione definitiva, che ne amplia la durata (ci sono una decina di canzoni in più) ed aggiunge un dvd col concerto ed un documentario che racconta la curiosa vicenda.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: