Vai al contenuto

graecum est, non legitur

23 aprile 2014

cambridgeletteratura1Ad un certo punto i Meridiani della Mondadori furono ripubblicati in edizioni un po’ tarocche che si trovavano in edicola (i libri non erano cuciti ma le pagine incollate alla costa – immagino esistano termini più tecnici – ,  il segnalibro non era di seta, il prezzo era di 13 euro anziché un milione, cose così) ma il testo, che poi è quello che conta, a meno che uno non sia proprio bibliofeticista, era quello originale.

Per farla breve, ho riempito casa di volumoni che finirò di leggere nel 2040, ma intanto ho affrontato il primo volume della Letteratura greca della Cambridge University (l’edizione italiana è fuori catalogo, in originale si trovano singoli tomi), che va da Omero a Menandro.

La particolarità del lavoro è che non è affidato ad un singolo autore, ma a vari specialisti dei singoli campi, per cui si trovano pagine memorabili di gente che ne sa decisamente qualcosa (Kirk su Omero, Knox su elegia e giambo etc. ), altre in cui si avanzano ipotesi intriganti (il Ciclope di Euripide potrebbe essere la rilettura satirica dell’Ecuba, visto il tema dell’accecamento) ed altre in cui, se non si è studiato un po’ prima, si capisce poco (la parte sulla commedia).

E’ comunque un ottimo compendio, e la sola sezione bibliografica è una miniera, tanto per aumentare la pila dei volumoni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: