Vai al contenuto

here’s the world famous beagle scout leading his troop on a hike

7 aprile 2014

51YaSi5y-kL-300x229Come si accennava qui, negli anni ’70 le strisce dei Peanuts assumono tratti squisitamente surreali, un po’ per via di Sally che parla con gli edifici scolastici ma anche per i curiosi dialoghi fra Snoopy e le parti del suo corpo.

Arrivano poi nuovi personaggi (la svampita Eudora è la mia preferita) mentre altri si vedono sempre di meno (Pig-Pen!), e l’universo di Snoopy si arricchisce della sua truppa di uccellini scout (Woodstock ed i suoi amici: Conrad, Bill e Olivier), con risultati a dir poco leggendari…

4 commenti leave one →
  1. 7 aprile 2014 3:27 PM

    Pig – Pen ha un ruolo fondamentale in un romanzo di Giorgio Faletti, “Niente di vero tranne gli occhi.” Te lo straconsiglio se non l’ hai già letto.
    L’ anno scorso l’ editore Comma 22 ha pubblicato un volume in cui sono raccolte tutte le vignette dei Peanuts in cui i protagonisti sono ritratti non da bambini come di solito, ma quando sono già diventati degli adolescenti. Il volume si intitola, appunto, “Ragazzi.”

    "Mi piace"

    • 7 aprile 2014 3:33 PM

      L’idea di Faletti scrittore mi ha sempre lasciato perplesso… davvero merita? Quel “Ragazzi” mi incuriosisce, ma ad un primo sguardo su ibs/amazon risulta non disponibile 😦

      "Mi piace"

      • 7 aprile 2014 3:36 PM

        E’ stato edito di recente, quindi in un buon negozio di fumetti lo trovi facilmente. E se non avessi fortuna neanche battendo questa strada, credo che sia comunque ordinabile in qualsiasi fumetteria o libreria.
        Faletti merita molto come scrittore. Di lui ho letto nell’ ordine:

        Io uccido
        Niente di vero tranne gli occhi
        Fuori da un evidente destino
        Io sono Dio
        Tre atti e due tempi

        I primi 2 e “Io sono Dio” sono assolutamente fantastici; “Fuori da un evidente destino” é il più deludente di tutti, ma si lascia leggere; “Tre atti e due tempi” é il classico libro di medio livello, non tocca né gli alti di “Io uccido” né i bassi di “Fuori da un evidente destino.” Grazie per la risposta! : )

        "Mi piace"

Trackbacks

  1. there’s more to life than disco and root beer! | cheremone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: