Vai al contenuto

lost catcher

4 gennaio 2014

salinger-three-storiesJD Salinger ha scritto praticamente solo due cose, il ciclo della famiglia Glass e Il giovane Holden, per poi ritirarsi a vivere da recluso fino alla sua morte, pochi anni fa.

Il mito di Salinger si è così sviluppato tanto sulla sua attività di scrittore tanto sul mistero intorno alla sua figura, le leggende metropolitane su libri postumi che usciranno tipo nel 2060 ed i vari racconti sparsi mai (ufficialmente) pubblicati insieme che creano una sorta di ‘ciclo’ di Holden Caufield, con episodi inediti a cavallo di The catcher in the rye o bozze di storie poi altrimenti utilizzate o perse per sempre.

Lo scorso novembre sono apparsi in circostanze ‘misteriose’ tre racconti assolutamente inediti, di cui due sono davvero degli abbozzi ma il primo, The ocean full of bowling balls, è una pagina splendida.

E’ una sorta di antefatto a Holden ed è immaginato come monologo del fratello maggiore (che poi sarà DB) e racconta la morte di quello che poi sarà Allie (è citata Phoebe, che è sempre Phoebe), ma contiene al suo interno una lettera di Holden e in poche righe si sente tutta la sua voce e ci si scopre commossi, come quando si ritrova una vecchia foto di una persona amata che non c’è più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: