Vai al contenuto

giacobini 2.0

1 settembre 2013

alveareNon so se per caso La mentalità dell’alveare di Vincenzo Latronico sia nato come divertissment o volesse sin dall’inizio essere una “lettura impegnata”, fatto sta che è una lettura inquietante, e parecchio.

Latronico immagina un’Italia in cui alle elezioni del 2013 i “grillini” abbiano vinto (li chiama “calabroni”, ma la dimensione allegorica della cosa è superficialissima) e messo insieme un governo che, tra i primi provvedimenti, stabilisce il divieto di pignoramento della prima casa, con conseguente (e prevedibile, no?) aumento dei mutui.

Per comprarsi una casa, la giovane coppia di protagonisti (tristissimi, eh. Paiono usciti da un romanzo di Moravia) trova un sottile escamotage per ottenere un mutuo più favorevole ma ha la malaugurata idea di parlarne nel forum del M5S (“”Rete dei Volenterosi”) e da lì non ci sarà più ritorno, in una democrazia digitale che mostra da subito i suoi macroscopici rischi, facendo precipitare i due in una specie di incubo kafkiano a base di populismo, demagogia, ipocrita rigorismo morale e, sì, “macchina del fango”. Il tutto nel nome del “Bene”, eh.

Se è questo che volete…

2 commenti leave one →
  1. anonimo navigatore permalink
    6 settembre 2013 2:12 PM

    Nonostante ti segua in ogni dove – anche su Twitter – non avevo visto questo post, che contiene un suggerimento bibliografico che non esiterei a definire essenziale di questi tempi.
    Corro a procurarmelo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: